Carmela Roggi
Categories:

La storia di Carmela Roggi

Questa è la rubrica delle storie di Vittorio Quilli, che raccoglie le esperienze di persone che hanno sottoscritto il contratto di Affidamento Esequie. Grazie all’opportunità di affidare in anticipo l’organizzazione della propria cerimonia, i sottoscriventi hanno dato un’ulteriore svolta soddisfacente alla propria quiete, con la tranquillità di aver sistemato proprio tutto.

La storia che descriveremo oggi è quella di Carmela Roggi, pensionata da più di 12 anni con due figli – di cui uno sposato con due figli, quindi nonna di due splendidi nipoti. Carmela vive a Roma e ha sempre la premura di sistemare le cose prima che avvengano. Come ama dire Carmela Roggi “Le cose ponderate riescono meglio” e, anche dal punto di vista economico, non vuole scomodare nessuno. Per questo presta attenzione sia alle cose umane che a quelle più materiali.

Carmela Roggi

“Sono Carmela Roggi, ho 68 anni e vivo a Frascati, vicino Roma. Nasco come amante delle cose fatte bene, mi sono laureata in Scienze Amministrative e ho fatto poi per tanti anni il fiscalista per parecchie aziende. La mia vita è sempre stata la risultanza di ragionamenti e scelte, che mi hanno permesso di pianificare un’esistenza più tranquilla e soprattutto più spensierata.

Sono venuta a conoscenza di questa formula per l’affidamento delle esequie da una mia amica che lo aveva sottoscritto mesi prima: l’ho trovata molto interessante e mi sono informata presso l’azienda che offriva questo servizio. Mi sono documentata sui procedimenti legali e amministrativi di questo progetto e, dopo una discussione che è durata circa un mese, io e mio marito abbiamo aderito a questo programma molto valido”.

“Dopo aver scelto tra le innumerevoli opzioni con l’agenzia funebre, compresi gli aspetti organizzativi, abbiamo concordato anche la spesa da affrontare con i consulenti del programma. Abbiamo poi scelto uno dei modi che la società “Funeraria Gestioni” ci ha proposto, per garantire loro il pagamento delle nostre esequie, sia le mie che quelle di mio marito.
Avendo già sottoscritto, entrambi e singolarmente con una compagnia assicurativa, una “polizza vita intera”, che era di circa 30.000 € cadauno, abbiamo distratto da ogni singolo capitale la somma che avevamo concordato con Funeraria Gestioni – 4.000 € – nominandola come beneficiario di quella somma.

Ormai sono passati circa due anni e non ci siamo pentiti affatto della nostra scelta, che ci rende ogni giorno più sollevati di aver tolto ai nostri cari tutte le incombenze che il lutto provoca, sia organizzative che economiche”.

Quella di Carmela Roggi è una delle tante storie di cittadini che hanno scelto il contratto “Momento Sicuro” per l’affidamento delle proprie esequie. Si tratta, prima di tutto di un gesto di amore verso i propri cari, per non lasciar loro incombenze organizzative ed economiche. È inoltre un modo significativo per programmare l’evento, senza temere di incorrere in situazioni spiacevoli. 

La personalizzazione di qualunque dettaglio – che si tratti della cerimonia, delle forme e dei luoghi di sepoltura o dispersione, della logistica, finanche di un rimpatrio da un Paese estero – garantisce serenità a tutti coloro che sottoscrivono il contratto. inoltre, personalizzare la propria cerimonia funebre può essere una splendida occasione per lasciare ai nostri cari un ricordo piacevole al momento della nostra dipartita, addirittura un conforto al momento del saluto, che li avvolga come in un abbraccio.

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *